Titolo

Sottotitolo

UnipolSAI ha stanziato un apposito fondo, rinnovabile di anno in anno,
per far fronte alle richieste di cessione del credito.
Nel caso in cui la Compagnia si renda cessionaria dei crediti,
corrisponderà un importo pari al 102% del costo degli interventi ammessi, sia nel caso in cui il cedente sia il committente sia nel caso in cui sia l'impresa.

La nostra Agenzia, propone una soluzione “chiavi in mano”, 

grazie ad una task force dedicata composta da ingegneri specializzati

imprese qualificate e al meccanismo della cessione del credito di imposta ad UnipolSai.

Generiamo così un ecosistema virtuoso 

che supporta i nostri clienti nella gestione di tutte le attività 

che beneficiano delle detrazioni fiscali.

Seguici sulle nostre Pagine Social:
rivedi le nostre dirette sull'argomento

La compilazione del form, spontanea e volontaria, comporta l’acquisizione dei dati personali dell’utente. Leggi l'informativa
Grazie per averci contattato. Ti risponderemo il prima possibile.
Si è verificato un errore.
Clicca qui per riprovare.

Il Superbonus è una agevolazione fiscale prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l'aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 per specifici interventi di:

  • riqualificazione energetica
  • riduzione del rischio sismico
  • installazione di impianti fotovoltaici
  • installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici
  • interventi di demolizione e ricostruzione

I destinatari del bonus sono:

  • i condòmini, per le spese su parti comuni condominiali
  • persone fisiche con proprietà indipendenti, con un massimo di 2 unità immobiliari
  • istituti autonomi case popolari
  • cooperative di abitazioni a proprietà indivisa
  • enti del terzo settore
  • associazioni e società sportive dilettantistiche
Le imprese NON possono beneficiare del bonus se non per le unità immobiliari possedute dalle imprese stesse, all'interno di edifici condominiali prevalentemente abitativi e relativamente alle sole parti comuni

Il bonus sarà applicabile per gli interventi su:
  • edifici unifamiliari o singole unità immobiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi
  • parti comuni di edificio di condomìni
NON sono ammessi al bonus interventi su singole unità immobiliari di condòmini.

Gli interventi "trainanti"

L'Ecobonus, e la conseguente detrazione IRPEF al 110% (o in alternativa il corrispondente credito di imposta) potrà essere fruibile per i seguenti interventi:

  • interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali (cappotto termico) con incidenza superiore al 25% della superficie lorda dell'edificio
  • interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernali esistenti
  • interventi sugli edifici unifamiliari o su unità immobiliari all'interno di edifici plurifamiliari per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernali
Questa tipologia di interventi vengono denominati "trainanti", in quanto permettono l'innesco dell'Ecobonus 110%

Qualora vengano effettuati, o sulle parti comuni o sulle singole unità abitative, altri interventi previsti dall'Ecobonus quali

  • infissi
  • schermature solari
  • sistemi di building automation
si potrà godere della detrazione al 110% sul valore complessivo di tutti gli interventi, a condizione che tali interventi siano eseguiti congiuntamente ad almeno uno degli interventi trainanti ed entro determinati limiti di spesa.

Interventi e limiti di spesa con detrazione 110%

ISOLAMENTO TERMICO

  • € 40.000,00 moltiplicati per il numero delle prime 8 unità immobiliari che compongono l'edificio
  • € 30.000,00 moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l'edificio oltre le prime 8

IMPIANTI DI RISCALDAMENTO CENTRALIZZATI

  • € 20.000,00  moltiplicati per il numero delle prime 8 unità immobiliari che compongono l'edificio
  • € 15.000,00  moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l'edificio oltre le prime 8

IMPIANTI DI RISCALDAMENTO CENTRALIZZATI SU EDIFICI UNIFAMILIARI

€ 30.000,00

INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO ART. 14 D.L.63/13

Tetto massimo per singoli interventi

  • IMPIANTI SOLARI FOTOVOLTAICI 
  • SISTEMI DI ACCUMULO INTEGRATI SU IMPIANTI FOTOVOLTAICI

€ 48.000,00

INFRASTRUTTURE DI RICARICA PER VEICOLI ELETTRICI

€ 3.000,00

  • MISURE ANTISISMICHE SU PARTI COMUNI DI EDIFICI CONDOMINIALI IN ZONA SISMICA 1,2,3 
  • MISURE ANTISISMICHE SU PARTI COMUNI DI EDIFICI CONDOMINIALI CON RIDUZIONE DI CLASSE DI RISCHIO

€ 96.000,00 per singola unità dell'edificio

  • MISURE ANTISISMICHE SU SINGOLE UNITA' IMMOBILIARI CON RIDUZIONE DI CLASSE DI RISCHIO 
  • DEMOLIZIONE-RICOSTRUZIONE DI INTERO EDIFICIO

€ 96.000,00

La detrazione per il Sismabonus spetta esclusivamente per i lavori in edifici ubicati nelle zone classificate a rischio sismico 1,2 e 3, per adeguamento sismico relativo a:

  • adozione di misure antisismiche, su edifici ubicati nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zona sismica 1 e 2) con riguardo all'esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica, in particolare sulle parti strutturali. Gli interventi devono essere realizzati sulle parti strutturali degli edifici o complessi di edifici collegati strutturalmente e comprendere interi edifici
  • interventi di riduzione del rischio sismico che determini il passaggio ad una o due classi di rischio inferiori e nelle zone a rischio sismico 1, 2 e 3 anche mediante demolizione e ricostruzione di interi edifici, allo scopo di ridurne il rischio sismico.
Rientra nella detrazione anche l'installazione di sistemi di monitoraggio strutturale continuo a fini antisismici che venga effettuata congiuntamente ad uno degli interventi da Sismabonus.
Se i lavori sono relativi sia all'Ecobonus che al Sismabonus, si avrà diritto alla detrazione fiscale corrispondente alla somma di entrambi.

Ecobonus e Sismabonus 110% sono un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% la detrazione fiscale su spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 per specifici interventi in ambito di: 

- efficienza energetica;
- installazione di impianti fotovoltaici;
- installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici in edifici;
- interventi antisismici


Come usufruire dell'Ecobonus

DETRAZIONE IN FATTURA: mediante dichiarazione dei redditi, sarà rimborsata la somma investita nell’immobile più il 10% distribuita nei 5 anni successivi al sostenimento delle spese;
SCONTO IN FATTURA: sarà necessario richiederlo all’impresa che esegue i lavori e si potrà ottenere uno sconto fino all’ammontare delle spese indicate in fattura;
CESSIONE DEL CREDITO: sarà possibile cedere il credito fiscale ad UnipolSai per recuperare le spese e potrà farlo anche l’impresa che ha applicato lo sconto in fattura.

La detrazione fiscale

La detrazione fiscale può essere ripartita direttamente dal soggetto beneficiario in 5 rate annuali di pari importo e posta in compensazione con i propri debiti di imposta. Non è ammesso né il riporto, negli anni successivi, di quanto beneficiato né il rimborso dell'eccedenza non utilizzata


Le alternative

In alternativa all'utilizzo diretto della detrazione, i soggetti titolari di tale detrazione possono:

  • optare per un corrispondente sconto sul corrispettivo risultante in fattura e dovuto nei confronti del fornitore che ha effettuato gli interventi
  • trasformare la detrazione in credito di imposta da cedere al altri soggetti (compagnie di assicurazione, istituti di credito, intermediari finanziari).

I requisiti

Per poter beneficiare della detrazione al 110% è necessario:

  • rispettare i requisiti minimi sulle prestazioni energetiche degli edifici
  • garantire il miglioramento di almeno 2 classi energetiche
  • utilizzare materiali isolanti rispondenti a specifici requisiti tecnici ed ambientali

Il Superbonus 110% può essere fruibile anche per l'installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici a patto che sia eseguita congiuntamente ad uno degli interventi di risparmio energetico (Ecobonus) o messa in sicurezza (Sismabonus)